Pittore Momò Calascibetta

Momò Calascibetta, artista contemporaneo siciliano

PAlermo, …….

Per info e/o acquisti di opere contatta direttamente l’artista:

Breve biografia dell’artista:

Momò Calascibetta ( Palermo , ……), è un artista contemporaneo siciliano.

Momò Calascibetta nasce a Palermo nel vicolo del Forno….Si laurea in Architettura nel 1977 con Gregotti e Pollini e, nonostante l’intrigante passione per essa, sceglie la Pittura che aveva praticato sin da piccolo

Pittura che Leonardo Sciascia definirà “come il racconto dettagliato dell’imbestiamento di una classe di potere già sufficientemente imbestiata nella più lata avarizia e nella più lata rapacità….”.
Il mondo dei sogni di Momò è abitato da draghi-unicorno, idoli arcani, sogghignanti coccodrilli, giunoniche domatrici in guepiere e frustino, sfrenate tauromachie e toreri evanescenti come lemuri,cavalieri dimentichi e addormentati, minotauri ingentiliti infiammati di passione amorosa, voluttà debordante, lascivia e ingordigia.

I suoi personaggi hanno assistito “alla caduta degli dei” ma conservano l’imprinting del mito più alto; i suoi “relitti umani” divorano con cupidigia, godono e si preparano all’atto unico, forse finale, dell’effusione amorosa, della totale consunzione carnale dell’individuo, del deliquio dei sensi nella sfrenatezza di un’avida passione.
Nel 1982 si trasferisce a Milano, dove nascono tematiche come “Comiso Park”, “Piazza della Vergogna”, “De l’Amour”, “Labirinto Verticale”, “Terromnia”…che troveranno spazi espositivi alla Fondazione Corrente, Fondazione Mudima, Galleria Jannone, Galleria Philippe Daverio, ed in fiere internazionali d’arte: Arte Fiera di Bologna, MiArt, Artexpo New York Coliseum, Art Basel, Arco Fiera di Madrid.


Gli elementi e le radici della sua “Sicilitudine”, sono stati sottolineati con testi di Sciascia, Bufalino, Consolo, scrittori che lo hanno sostenuto nel suo viaggio creativo. Nell’opera di Momò, da Mario de Micheli a Giorgio Soavi, da Dentice a Testori,da Philippe Daverio a Gillo Dorfles e Marco Meneguzzo sono state individuate le caratteristiche ed i canoni del grande e raro disegnatore satirico.

Fonte: www.momocalascibetta.it www.artmomo.com/blog/

Opere dell’artista dedicate a Piazza della Vergogna, Palermo

L’artista ha dedicato alcune opere alla splendida Fontana Pretoria di Palermo , meglio nota ai siciliani come Fontana della Vergogna a causa della nudità delle statue che la compongono. E’ sicuramente uno dei simboli più rappresentativi del capoluogo siciliano e si trova nell’omonima piazza. Nelle sei nicchie ricavate nella parete esterna di ciascun settore circolare del secondo ordine della fontana, sono collocate altrettante teste d’animali o di mostri mitologici che hanno ispirato l’artista.

(Fonte galleria fotografica: www.momocalascibetta.it www.artmomo.com/blog)

Riconoscimenti

Ha allestito numerose mostre personali di pittura e partecipato a numerose collettive.


Nel 2002 la Fondazione Mudima, a cura di Philippe Daverio, organizza una mostra evento dal titolo “Terromnia”, dove vengono esposte per la prima volta le sculture e le opere più rappresentative di tutte le tematiche.La Mostra susciterà l’interesse di numerosi critici e personaggi che animano la vita culturale della città tra i quali, Gillo Dorfles, Alessandro Riva, Marco Meneguzzo, Liana Bortolon e Giovanni Quadrio Curzio.

Nel 2004 è stato ospite con le sue opere alla trasmissione Passepartout di Philippe Daverio su RAI 3 e nel 2005 un suo grande lavoro “Il gelato di Tariq”viene utilizzato per l’allestimento del set delle nove trasmissioni estive di Passepartout.
Nella Biennale di Venezia del 2005 Momò, con altri curatori, organizza il Progetto “Esserci al Padiglione Italia”, evento che ha voluto lanciare un messaggio alla Biennale puntualizzando che l’arte italiana è ammorbata da una volontà dominante verso il crescente dilagare di uno sporco e corrotto mercato dell’arte.

Nel settembre 2005 partecipa al grande progetto Plotart a cura di Gianluca Marziani e Massimo Lupoli che lo coinvolge in diverse gallerie d’arte contemporanee in Europa ( Studio Senko-Danimarca, Dot Galerie-Svizzera, Fondazione Carlo Molineris-Svizzera, GalerieKiron-Francia,RarGalerie-Olanda, GalerieHartdiest-Belgio,Galerìe Blanca Soto-Spagna, Galleria Arturarte-Italia, Centro Multimeios -Portogallo, La Sala Naranja – Spagna.

Nel 2007 al Museo Mandralisca di Cefalù un’antologica intorno al tema del “sorriso” a cura di Vincenzo Consolo. Nel 2007 una mostra antologica dal titolo “De risus natura” al Museo Mandralisca di Cefalù a cura di Vincenzo Consolo.

Nel 2008 realizza per il Museo Michettiuna istallazione piramidale di m.6.60 di altezza nello spazio antistante il museo, un grande volume sospeso a 5 metri da terra e realizzato con 20.000 cannucce da bibita trasparente e leggerissimo. “Minuetto di una domatrice di coccodrilli“ viene acquisito nel 2009 dal Museo di Villa Cattolica di Bagheria.

Nel 2010 l’artista sposta di fronte l’isola di Mozia, in Sicilia, il suo secondo studio alternando il soggiorno con Milano.

Nel 2012 partecipa alla 4th Edition Madeira Art Biennale nel Museo de Electricidad a Funchal, Madeira Islands-Portugal, a cura di EnriquetaHueso Martinez che lo invita a esporre a Valencia nel 2013 nella sua galleria,e ancora dello stesso anno tre mostre itineranti “Aliens, le forme alienanti del
contemporaneo”, a cura di Sergio Curtacci.

Nel 2015 il progetto “SPECCHI” un gioco di psicocarte composto da 22 carte che, attraverso la combinazione della triade della struttura psicologica, Super-Io, Io ed Es, dei quattro elementi naturali di cui Empedocle diceva fossero formate tutte le cose e di quattordici archetipi delle principali divinità
della Grecia classica, permette di indagare sulla personalità umana. Questo insieme eterogeneo di simboli attraverso il gioco acquista significato, perché permette di creare combinazioni che stimolano l’introspezione e il confronto fra i diversi aspetti della propria realtà interiore.
Nel 2016 “Momeide”, un’ antologica a Palazzo Zacco a Ragusa a cura di Andrea Guastella e nel 2017 un’istallazione alla Farm Cultural Park di Favara da titolo provocatorio Agrigentèrotique a cura di Dario Orphèe.

Dal 2018/19, insieme allo scrittore e critico Dario Orphèe, un grande evento itinerante ”Cenere”, a cura di Andrea Guastella, lo vedrà in 13 spazi museali siciliani con una istallazione di m. 8.00 x 3.00; un’indagine intorno al sistema dell’ Arte, una esaltazione dei Vizi, Virtù e Godimenti dei signori dell’Arte in Sicilia.

Esposizioni

Ha esposto in mostre personali e collettive di pregio.

1977 Galleria d’arte Giada, Palermo

1978 Galleria d’arte Giada, Palermo

1979 Casa museo, Agrigento

1981 Galleria Ciovasso, Milano – Circolo di Cultura, Sciacca, Agrigento

1982 Galleria Am Dorfplatz, Zurig – Galleria Il Condor, Palermo

1983 – Galleria Centro Promozione Arte,Roma

Galleria Art Club, Catania – Galleria La Firma , Riva del Garda – Artexpo , New York Coliseum, New York

1984 Galleria Am Dorfplatz, Zurigo

1985 “Comiso Park“,Fondazione Corrente, Milano

1986 Galleria Stevens, Padova

1987 Fondazione Patrone, Roma – Galleria Arte Contemporanea, Roma

1989 “Piazza delle Vergogne”, Galleria Philippe Daverio, Milano – Galerie Am Dorfplatz, Zurigo

1991 Arteprima 91, Milano – “De l’Amour”, Galleria Antonia Jannone, Milano – Arco, Fiera internazionale Arte Contemporanea, Madrid

1994 “Labirinto”, Galleria Antonia Jannone, Milano – Artexpo New York Coliseum, New York – Galerie Erna Hecey, Bruxelles

1995 – Arte Fiera Bologna, Galleria Antonia Jannone, Milano

1996 Mb Fine Art, Los Angeles

1998 Galerie Rudolfinum,Praga – Galerie Erna Hecey, Bruxelles

2001 “Momò fu Calascibetta”, Galleria Franco Cancelliere, Messina – MiArt, Galleria Franco Cancelliere, Milano

2002 “Terromnia”,Fondazione Mudima, Milano

2004 Premio Leonardo Sciascia, mostra itinerante :

Centro culturale “Le Ciminiere” Catania; Centro per l’ Incisione e la Grafica d’ Arte, Formello,(Roma) – Scuola Internazionale di Grafica “Il Bisonte”Firenze; Scuola Internazionale di Grafica di Venezia; Fondation Taylor; Parigi; Civica Raccolta di Stampe “Bertarelli”, Milano.

2005 “Punto e a capo”, Galleria Il Giardino delle Muse, Palermo – Galerie HartDiest, Diest Belgio – Mediarte 2005, rassegna d’arte contemporanea, Fiera del Mediterraneo –Galleria Massimo La Piana , Palermo – “Esserci” al Padiglione Italia, Evento Esterno alla 51° Biennale di Venezia – Sul filo della lana, Museo del Territorio, Biella

2006 13×17 www,padiglioneitalia, mostra itinerrante:

Lanificio Pria, Biella Politecnico di Milano – Museo Provinciale di Potenza – Chiesa di San Severo al Pendino, Napoli – Museo Michetti, Francavilla al Mare – Teatro Nuovo Montevergini, Palermo – 57° Premio Michetti, Laboratorio Italia, Museo Michetti, Francavilla al Mare

2021 Il Giardino delle delizie, Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo

Info & curiosità:

in aggiornamento

Multimedia sull’artista:

Sitografia: Yuotubewww.facebook.com/momo.calascibettawww.momocalascibetta.it www.artmomo.com/blog/www.youtube.com/user/momocalascibetta

Sei un artista Siciliano? Sei un artista che ama disegnare la Sicilia? Puoi iscriverti gratuitamente a “Sicily in painting
Puoi farlo compilando il modulo contatti in tutte le sue parti e inviaci i tuoi dati, una breve biografia ed almeno 3 foto di tue opere diverse. l’Amministratore del sito si riserva il diritto di pubblicare soltanto i lavori ritenuti idonei alla piattaforma così come anche di NON pubblicare alcuna opera se non in linea con il progetto di “Sicily in painting”. Per maggiori informazioni contattaci per a.mail a info@sicilyinpainting.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *