Ritratti urbani di Sicilia: Palermo

Comune di Palermo

#RitrattiUrbanidiSicilia – #ComunePalermo

Attraverso una panoramica di opere pittoriche di artisti contemporanei di tutto il mondo, l’occasione unica di esplorare questa splendida località siciliana da un punto di vista originale e inedito, attraverso la pittura in tutte le sue forme.

Notizie sulla località turistica:

“Artisti contemporanei”

Proponiamo alcune opere, in gran parte facenti parte di collezioni private, che rappresentano la città di Palermo tra utopia, mito e realtà, creando una nuova ed inedita visione della città. Nella galleria fotografica una raccolta di opere dei seguenti artisti contemporanei:

Gargano Daniela (Palermo)

Francesco Fontana (Palermo)

Michal Orlowski (Polonia)

Mehmet Zeki Gunay (Regno Unito)

Sebastiano Caracozzo (Mistretta)

Simone De Marco (Casteltermini)

Gaetano Vella (Agrigento)

Sal Rappa (New York)

Salvatore Lanzafame (Catania)

Claudia Grothaus (Wuppertal)

Gianfrancesco Iacono (Palermo)

Marcello Caliri (Palermo)

Rosario Cali (Bagheria)

Mauro Di Girolamo (Palermo)

George Loring Brown

Francesco Anastasi (Italia)

Sheila Craig (Canada)

Filippo Lo Iacono (Palermo)

Danijel Garic (Bosnia-Erzegovina)

Loredana Messina (Italia)

Giovanna Lettieri (Italia)

Silvana Lanza (Italia)

Vincenzo Cesare Garofalo (Italia)

Antonino Gaeta (Palermo)

Salvatore Calò (Italia)

Giuseppe Vannuzzo (Italia)

Thomas Schaller (Los Angeles)

Salvo Sivario Castellese (Italia)

Salvatore Castellese (Italia)

Michele Nefi Boscia (Italia)

Domenico Cocchiara (Italia)

Alba La Mantia (Italia)

Se hai opere pittoriche dedicate al comune di Palermo puoi inviarle tramite il modulo contatti o per e.amail  info@sicilyinpainting.it. Saremo lieti pubblicarle sulla pagina.

“Cenni sulla città”

Palermo è il quinto comune d’Italia per popolazione, città metropolitana e capoluogo della Regione Siciliana.

Il sito è abitato sin dalla preistoria e la sua lunga storia e il succedersi di numerose civiltà e popoli hanno regalato alla città un notevole patrimonio artistico e architettonico. Il sito seriale Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale, di cui fanno parte più beni monumentali è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 2015. Numerosi edifici, tra chiese e palazzi, sono riconosciuti monumenti nazionali.

A Palermo ha sede l’Assemblea regionale siciliana, la più antica assise parlamentare in attività del mondo. La città ha mantenuto il ruolo di capitale del Regno di Sicilia dal 1130 al 1816. È stata protagonista delle rivoluzioni del Vespro nel 1282 e delle rivolte del 1848.

Palermo sorge all’interno della vasta pianura “Conca d’Oro” stretta tra il golfo e i monti calcarei, che prendono nome dalla città; alcune conformazioni rocciose si spingono verso la costa creando una vera spaccatura fisica tra alcuni quartieri. L’idrografia della Conca d’Oro di Palermo è stata radicalmente modificata nel corso della storia.

Il primo insediamento abitato venne costruito tra due fiumi non più visibili, il Kemonia e il Papireto, mentre il fiume Oreto (unico fiume a scorrere nel ventunesimo secolo tra le strade cittadine) si trovava ben oltre le mura cittadine. I due fiumi che tagliavano la città non scorrono più in superficie ma nei sotterranei del centro storico: sono evidenti le loro tracce nella toponomastica e nella conformazione delle vie.

Famosi sono i “Qanat”, un’enorme opera di ingegneria idraulica realizzata nel sottosuolo della città, a partire dall’epoca araba, per portare acqua in superficie, intercettando le falde naturali del terreno. Tre canali sono percorribili e vengono organizzate visite guidate da parte di speleologi.

Il maggior numero di monumenti della città è dislocato all’interno del centro storico; altri sono distribuiti in tutto il territorio palermitano: ville storiche, torri d’avvistamento, tonnare, graffiti rupestri, antiche chiese o palazzi nobiliari. Gli innumerevoli monumenti, dalla notevole valenza storico-artistica, “raccontano” i diversi periodi che hanno contraddistinto la storia della città.

“Info turistiche”

Numerosi i monumenti e luoghi d’interesse nel comune di Palermo:

Le residenze arabo-normanne, la cattedrale e altre chiese, insieme al duomo di Monreale e a quello di Cefalù, sono state inserite nella lista dei patrimoni dell’umanità dall’Unesco il 3 luglio del 2015 nel sito seriale “Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale”. I sette complessi monumentali palermitani che hanno tale riconoscimento sono:

Il Palazzo dei Normanni con la Cappella Palatina
La Chiesa di San Giovanni degli Eremiti
La Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio o della Martorana
La Chiesa di San Cataldo
La Cattedrale
La Zisa
Il Ponte dell’Ammiraglio

Quattro beni monumentali sono riconosciuti e tutelati come monumenti nazionali:

La casa natale di Francesco Ferrara (r.d. n. 860 del 18/03/1928)
La Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio (nota come chiesa della Martorana) (r.d. del 15/08/1869)
La Chiesa di San Giovanni degli Eremiti (r.d. del 15/08/1869)
La Chiesa di Santa Maria Maddalena (r.d. n. 462 del 14/07/1891)

Mercati storici. Palermo conserva gran parte del suo aspetto mediterraneo nei vari mercati storici disseminati nella città: i più caratteristici sono la Vucciria, Ballarò e Il Capo.

La Vucciria si estende tra via Roma, la Cala e il Cassaro, all’interno del mandamento Castellammare.

Ballarò è il più antico tra i mercati di Palermo e si estende da piazza Casa Professa ai bastioni di corso Tukory, verso Porta Sant’Agata.

Il Capo si sviluppa nel cuore dell’omonimo quartiere: conserva elementi popolari del tipico mercato mediterraneo. Altri mercati storici a Palermo sono il mercato delle Pulci e quello dei Lattarini.

Architetture religiose
chiesa Anglicana
chiesa della Congregazione di Sant’Alberto
chiesa dell’Angelo Custode
chiesa delle Santissime Anime dei Corpi Decollati o chiesa della Madonna del Fiume oggi chiesa di Maria Santissima del Carmelo
chiesa delle Anime Sante Cimitero di Santa Maria dei Rotoli
Chiesa delle Anime del Purgatorio Collegio di Maria al Carmine
chiesa di Sant’Agata alla Guilla
chiesa di Sant’Agata dei Carèri
chiesa di Sant’Agata la Pedata
chiesa di Sant’Agatone Papa
chiesa di Sant’Agnese Vergine e Martire
chiesa di Sant’Agostino
Chiesa di Sant’Alberto Magno nel piano del Carmine Maggiore
chiesa di Sant’Alessandro dei Carbonai
chiesa di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori
chiesa di Sant’Ambrogio
chiesa di Sant’Andrea degli Amalfitani o «Aromatari»
chiesa di Sant’Andrea Apostolo a «Porta Oscura»
chiesa di Sant’Aniano chiesa di Sant’Anna a Borgo Vecchio in «Rua dei Formaggi»
chiesa di Sant’Anna dei Calzettai in «Rua dei Formaggi»
chiesa di Sant’Anna dei Pioppi
chiesa di Sant’Anna la Misericordia
chiesa di Sant’Antonio Abate
chiesa di Sant’Antonio Abate allo Steri
chiesa di Sant’Antonio di Padova dei Barbieri a «Palazzo Reale»
chiesa e convento di Sant’Antonio di Padova all’Arenella
chiesa e convento di Sant’Antonio di Padova degli Osservanti Riformati
chiesa della Badia del Monte
chiesa di Santa Barbara alla Kalsa
chiesa di San Basilio Magno
chiesa di San Basilio a Mezzomorreale
chiesa di San Benedetto da Norcia in piazza Origlione
chiesa di San Biagio
chiesa del Crocifisso di Lucca
chiesa del Santissimo Crocifisso all’Albergheria
chiesa del Santissimo Crocifisso a Brancaccio – Ciaculli
chiesa del Santissimo Crocifisso all’Olivella o «Signuruzzu»
chiesa del Santissimo Crocifisso a Pietratagliata
chiesa dei Santi Cosma e Damiano
chiesa dei Santi Cosma e Damiano a Sferracavallo
chiesa dei Santi Crispino e Crispiniano degli Andalusi
chiesa dei Santi Quattro Coronati chiesa di San Calogero
chiesa di Santa Croce
chiesa di Santa Croce via La Colla
chiesa di Santa Croce Monte Inserra
chiesa di San Carlo dei Milanesi o dei «Lombardi»
chiesa di San Carlo Borromeo Via Altofonte
chiesa di San Cataldo
chiesa di Santa Cecilia
chiesa di San Ciro a Maredolce
chiesa di San Cristoforo
chiesa di Santa Caterina da Siena
chiesa di Santa Caterina da Siena a Falsomiele
chiesa di Santa Caterina d’Alessandria
chiesa di Santa Chiara d’Assisi
chiesa di Santa Chiara d’Assisi a zona Noce
chiesa di Santa Chiara all’Albergheria
chiesa di Santa Cita intitolata a «San Mamiliano»
chiesa di Santa Cristina al Borgo Nuovo
chiesa di Santa Cristina la Vetere
chiesa di San Domenico
chiesa di San Domenichino
chiesa Evangelica Valdese
chiesa dei Santi Euno e Giuliano
chiesa dell’Ecce Homo all’Uditore
chiesa di Sant’Elena e Costantino
chiesa di Sant’Eligio degli Argentieri
chiesa di Sant’Ernesto chiesa di Sant’Espedito
chiesa di Sant’Eulalia dei Catalani alla Vucciria
Basilica di San Francesco d’Assisi
chiesa di San Francesco di Paola
chiesa di San Francesco di Paola via Petrazzi
chiesa di San Francesco di Sales Calatafimi
chiesa di San Francesco di Sales Notarbartolo
chiesa di San Francesco Saverio
chiesa della Sacra Famiglia
chiesa della Sacra Famiglia Oreto
chiesa della Sacra Famiglia in via Normanni
chiesa della Sacra Famiglia o delle «Cappuccinelle» al Papireto
chiesa di San Filippo Apostolo chiesa di San Filippo all’Uditore
chiesa di San Filippo Neri allo Zen G chiesa del Bambino Gesù
chiesa del Cuore Eucaristico di Gesù
chiesa del Gesù o Casa Professa
chiesa del Crocifisso di Lucca
chiesa dei Sacri Cuori (Palermo)
chiesa del Sacro Cuore
chiesa del Sacro Cuore a Villagrazia
chiesa del Sacro Cuore all’Uditore
chiesa del Santissimo Crocifisso all’«Albergaria»
chiesa del Santissimo Crocifisso a Brancaccio
chiesa del Santissimo Crocifisso a Mezzomorreale
chiesa del Santissimo Crocifisso a Settecannoli
chiesa del Santissimo Crocifisso all’Uditore
chiesa del Santissimo Crocifisso Mango
chiesa dell’Annunciazione del Signore
chiesa di Gesù e Maria a via Butera
chiesa di Gesù e Maria degli Scopettieri o Schioppettieri
chiesa di Gesù e Maria di Piazza Sant’Anna ai Lattarini
chiesa di Gesù, Maria e Giuseppe
chiesa di Gesù, Maria e Giuseppe a via Oreto
chiesa di Gesù, Maria e Giuseppe in Sant’Aniano
chiesa di Gesù Sacerdote chiesa di San Gabriele Arcangelo
chiesa di San Gaetano o Maria Santissima del Divino Amore di Brancaccio
chiesa di San Giacomo dei Quartieri o dei Militari o La Mazzara o degli Spagnoli
chiesa di San Gioacchino all’Olivella
chiesa di San Giorgio dei Genovesi
chiesa di San Giorgio in Alga
chiesa di San Giorgio in Kemonia
chiesa di San Giovanni Apostolo
chiesa di San Giovanni Bosco a Sampolo
chiesa di San Giovanni Bosco a Settecannoli
chiesa di San Giovanni alla Guilla
chiesa di San Giovanni Decollato
Chiesa di San Giovanni Battista di Baida
chiesa di San Giovanni Battista a Boccadifalco
chiesa di San Giovanni Battista sotto il titolo di «San Silvestro» a Castellammare
chiesa di San Giovanni Battista a Sferracavallo
chiesa di San Giovanni degli Eremiti
chiesa di San Giovanni dei Lebbrosi
chiesa di San Giovanni dei Napoletani
chiesa di San Giovanni Evangelista
chiesa di San Giovanni dei Tartari
chiesa di San Giovanni dell’Origlione
chiesa di San Giovanni della Croce
chiesa di San Giovanni di Dio ai Benfratelli
chiesa di San Giovanni Maria Vianney o del «Curato d’Ars» a Falsomiele
chiesa di San Girolamo sotto il titolo della «Madonna delle Grazie» a Mondello
chiesa di San Giuseppe Cafasso ex chiesa di San Giorgio in Kemonia
Chiesa di San Giuseppe del Colleggio di Maria al Carmine all’Albergheria
chiesa di San Giuseppe dei Teatini
chiesa di San Giuseppe a corso Tukory
chiesa di San Giuseppe a Falsomiele
chiesa di San Giuseppe ai Leoni
chiesa di San Giuseppe all’Uditore
chiesa di San Giuseppe Artigiano a Brancaccio
Chiesa di San Giuseppe in Maria o del Sabato
chiesa di San Giuseppe Cottolengo
chiesa di San Gregorio Papa
chiesa di San Gregorio a Boccadifalco
Santuario di San Giovanni Battista e monastero benedettino di San Martino delle Scale, oggi convento dei Frati Minori di San Francesco di Baida
chiesa di Sant’Ignazio Martire all’Olivella
chiesa di Sant’Ippolito
chiesa di Sant’Isidoro Agricola dei Fornai all’Albergheria
Chiesa di Janua Coeli
chiesa di San Leonardo de Indulciis o dei Greci all’Albergheria
chiesa di San Luca a Villagrazia
chiesa di San Luca dei Genovesi a «Porta San Giorgio»
chiesa di San Lorenzo
chiesa di Santa Lucia vergine e martire al Politeama
chiesa di Santa Lucia al Borgo
chiesa di Santa Lucia o Badia del Monte
chiesa di San Luigi Gonzaga chiesa di Santa Luisa de’ Marillac
Cattedrale Metropolitana della Santa Vergine Maria Assunta
Cappella di Santa Maria Incoronata
chiesa dei Diecimila Martiri
chiesa del Carmine Maggiore
chiesa del Collegio di Maria al Capo
chiesa della Presentazione di Maria Santissima
chiesa della Madonna Assunta già Santa Maria delle Grazie alla Guadagna
chiesa della Madonna dei Rimedi
chiesa della Madonna dei Pescatori
chiesa della Madonna del Fervore
chiesa della Madonna del Lume ai Cassàri
chiesa della Madonna del Paradiso
chiesa della Madonna del Soccorso già di «San Nicolò del Bosco»
chiesa della Madonna del Soccorso della Mazza
chiesa della Madonna della Misericordia la Savona
chiesa della Madonna della Provvidenza via Ammiraglio Rizzo
chiesa della Madonna della Provvidenza ipogea
chiesa della Madonna della Vittoria
chiesa della Vittoria di Mezzomonreale dei Minimi di San Francesco di Paola
chiesa della Madonna della Grotta a Casa Professa
chiesa della Madonna della Grotta del Collegio Massimo al Cassaro
chiesa della Madonna della Volta
chiesa della Madonna delle Grazie dei Macellai di «Piazzetta dei Caldomai»
chiesa della Madonna delle Lacrime
chiesa della Madonna dell’Acqua
chiesa della Madonna dell’Orto
chiesa della Madonna di Buon Riposo
chiesa della Madonna dell’Itria dei Cocchieri
chiesa della Madonna dell’Itria detta della «Pinta»
chiesa della Madonna di Loreto dei Credenzieri
chiesa della Madonna di Lourdes di piazza Ingastone
chiesa della Madonna di Monserrato dei «Benedettini di Spagna»
chiesa della Madonna di Monserrato sotto il titolo di «Santa Lucia al Borgo»
chiesa della Mater Dei chiesa della Santissima Annunziata o Annunziatella degli Sbirri alle Balate
chiesa della Santissima Annunziata a Casa Professa
chiesa della Santissima Annunziata alla Pinta
chiesa della Santissima Annunziata a Porta d’Ossuna
chiesa della Santissima Annunziata a «Porta Montalto»
chiesa della Santissima Annunziata alla Zisa
chiesa della Santissima Annunziata allo Scutino
chiesa della Santissima Annunziata in Corso Alberto Amedeo
chiesa dell’Annunziata del Giglio
chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo Porta Carini
chiesa dell’Immacolata Concezione allo Scavuzzo
chiesa di Immacolata (Santa Rita)
chiesa di Immacolata Rifugio dei Peccatori
Chiesa di Santa Maria Immacolata a via Castellana
chiesa di Maria Santissima Addolorata
chiesa di Maria Santissima Assunta di via Maqueda
chiesa di Maria Santissima Assunta a Mater Dei
chiesa di Maria Santissima Assunta a Perpignano
chiesa di Maria Santissima Ausiliatrice all’Arenella
chiesa di Maria Santissima Ausiliatrice a Sampolo
chiesa di Maria Santissima d’Egitto o «Egiziaca»
chiesa di Maria Santissima degli Afflitti
chiesa di Maria Santissima dei Naufraghi
chiesa di Maria Santissima del Bell’Amore a Villagrazia
chiesa di Maria Santissima del Buon Consiglio
chiesa di Maria Santissima del Carmelo via Decollati
chiesa di Maria Santissima del Carmelo corso dei Mille
chiesa di Maria Santissima del Fervore
chiesa di Maria Santissima del Parco delle Dame
chiesa di Maria Santissima del Perpetuo Soccorso
chiesa di Maria Santissima del Rosario a Cruillas
chiesa di Maria Santissima del Rosario a Settecannoli
chiesa di Maria Santissima del Rosario a via Bambinai
chiesa di Maria Santissima del Rosario a via Chiappara
chiesa di Maria Santissima dell’Addaura
chiesa di Maria Santissima della Consolazione primitivo Oratorio di San Mercurio
chiesa di Maria Santissima della Lettera all’Acquasanta
chiesa di Maria Santissima della Lettera alla Parco della Favorita
chiesa di Maria Santissima della Mercede al «Capo»
chiesa di Maria Santissima della Misericordia
chiesa di Maria Santissima della Presentazione
chiesa di Maria Santissima della Soledad ex «San Demetrio»
chiesa di Maria Santissima delle Grazie detta del Sabato
chiesa di Maria Santissima delle Grazie a Brancaccio
chiesa di Maria Santissima delle Grazie a Monte Grifone
chiesa di Maria Santissima delle Grazie a Settecannoli
chiesa di Maria Santissima delle Grazie a Villagrazia
chiesa di Maria Santissima delle Grazie ai Pirriaturi
chiesa di Maria Santissima delle Grazie in Corso dei Mille
chiesa di Maria Santissima delle Grazie in via Conte Federico
chiesa di Maria Santissima di Pompei chiesa di Maria Santissima Immacolata
chiesa di Maria Santissima Immacolata a Montegrappa
chiesa di Maria Santissima Immacolata a Settecannoli
chiesa di Maria Santissima Madre della Chiesa
chiesa di Maria Santissima Madre della Misericordia
chiesa di Maria Santissima Mediatrice
chiesa di Maria Santissima Regina degli Apostoli a Bordonaro
chiesa di Maria Santissima Regina Pacis
chiesa di Maria Santissima Stella Maris
chiesa di Nostra Signora della Consolazione
chiesa di Nostra Signora delle Nazioni in Sant’Eugenio Papa
chiesa di Nostra Signora di Lourdes chiesa di Regina Mundi chiesa di Santa Maria degli Agonizzanti[155] chiesa di Santa Maria degli Angeli detta la «Gancia»
chiesa di Santa Maria degli Angeli a via Falconara
chiesa di Santa Maria degli Angeli a Sferracavallo
chiesa di Santa Maria dei Miracoli
chiesa di Santa Maria del Gesù
chiesa di Santa Maria di Gesù al Capo o «Santa Maruzza ri Canceddi»
chiesa di Santa Maria di Gesù a piazza Sant’Anna
chiesa di Santa Maria del Giusino
chiesa di Santa Maria del Paradiso di via Maiali
chiesa di Santa Maria del Paradiso dei Mugnai
chiesa di Santa Maria del Piliere o degli Angelini
chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio o della «Martorana»
chiesa di Santa Maria della Catena
chiesa di Santa Maria della Pace o dei «Cappuccini»
chiesa di Santa Maria della Pietà
chiesa di Santa Maria della Purificazione al Real Albergo dei Poveri
chiesa di Santa Maria della Sapienza
Chiesa di Santa Maria delle Grazie al Ponticello
chiesa di Santa Maria delle Grazie di Montevergini
chiesa di Santa Maria delle Grazie e «Cripta delle Repentite»
chiesa di Santa Maria delle Grazie dei Notai chiesa di Santa Maria delle Grazie a Pallavicino
chiesa di Santa Maria dello Spasimo
Chiesa di Santa Maria di Castiglia
chiesa di Santa Maria di Gerusalemme
chiesa di Santa Maria di Monte Oliveto o «Badia Nuova»
chiesa di Santa Maria di Porto Salvo
chiesa di Santa Maria di Valverde
chiesa di Santa Maria La Mazzara
chiesa di Santa Maria La Nova
chiesa di Santa Maria La Reale
chiesa di Santa Maria Maggiore
chiesa di Santa Maria Salute degli Infermi
chiesa di Stella Maris all’Arenella
chiesa di Santa Maria Goretti
chiesa di San Mamiliano Vescovo e Martire
chiesa di Santa Margherita in via Marabitti
chiesa di Santa Maria Maddalena
chiesa di San Marco Evangelista
chiesa di San Marco Evangelista allo Sperone
chiesa dei San Martino Vescovo chiesa di San Matteo al Cassaro
chiesa di San Mattia Apostolo Noviziato dei Padri Crociferi
chiesa di San Michele Arcangelo via Sciuti
chiesa di San Michele Arcangelo primitiva
chiesa di San Michele di Indulcis
chiesa di San Nicolò di Bari a Vetrana Bandita
chiesa di San Nicolò all’Albergheria
chiesa di San Nicola da Tolentino degli Agostiniani scalzi
chiesa di San Nicola all’Uditore
chiesa di San Niccolò degli Scalzi
chiesa di San Niccolò dei Latini alla Kalsa o «de Francis» o «de Navi»
chiesa di San Nicolò al Borgo o «lo Gurgo»
chiesa di San Niccolò lo Reale
chiesa di Santa Ninfa dei Crociferi
chiesa di Sant’Oliva
chiesa di Sant’Orsola
chiesa di Sant’Onofrio al «Macello» Mandamento Palazzo Reale o Albergaria
Cappella Palatina dei Santi Pietro e Paolo
chiesa dei Pellegrini
chiesa dei Santi Pietro e Paolo
chiesa dei Santi Pietro e Paolo o Maria Santissima del Rifugio
chiesa del Tempietto della Pace chiesa di San Pietro in Vinculis dei Fornai
chiesa di San Pietro Martire
chiesa di San Pietro la Bagnara
chiesa di San Paolino ai Giardinieri, dal 1990 costituisce la Moschea di Palermo
chiesa di San Paolo Apostolo chiesa di San Paolo de Algas
chiesa di San Pio X chiesa delle Anime del Purgatorio chiesa di San Procopio
chiesa di San Raffaele Arcangelo
chiesa di San Ranieri e dei Santi Quaranta Martiri Pisani alla «Guilla»
chiesa dei Santi Quaranta Martiri Pisani al Casalotto chiesa dei Tre Re
chiesa di Santa Rita via Giuseppe Pollaci
chiesa di San Rocco
chiesa di Santa Rosa da Lima
chiesa di Santa Rosalia a Pallavicino
chiesa di Santa Rosalia a San Lorenzo chiesa di Santa Rosalia allo Stazzone
chiesa di Santa Rosalia in via Marchese Ugo
chiesa di Santa Rosalia e dei Santi Quattro Coronati al Capo
Santuario di Santa Rosalia di Monte Pellegrino[
chiesa del Santissimo Salvatore
chiesa del Santissimo Salvatore a Settecannoli
chiesa del Santissimo Salvatore di corso dei Mille.
chiesa del Santo Sepolcro
chiesa dello Spirito Santo
chiesa di San Sebastiano a «Porta Carbuni»
chiesa di San Sebastiano presso San Giacomo La Mazzara
chiesa di San Sebastiano presso Porta San Giorgio
chiesa di San Sergio
chiesa di San Silvestro Papa
chiesa di San Simone
chiesa di Santa Silvia
chiesa di Santa Sofia dei Tavernieri
chiesa del Santo Spirito o del «Vespro» al Cimitero di Sant’Orsola
chiesa di San Stanislao Kostka al «Noviziato al Capo»
chiesa di Santo Stefano alla Zisa
chiesa di Santo Stefano al Piano
chiesa di Santa Susanna
Basilica della Santissima Trinità del Cancelliere o della Magione
Cappella Palatina della Santissima Trinità presso il Palazzo della Zisa,
chiesa di Santa Teresa alla Kalsa
chiesa di Santa Teresa del Bambin Gesù
chiesa di San Tommaso Cantauriense
chiesa di San Tommaso d’Aquino
chiesa di San Tarcisio V
chiesa di Santa Venera a «Porta Termini»
chiesa di San Vincenzo de’ Paoli chiesa di San Vito Martire
chiesa di Fondo Vitale chiesa di Villa Sofia chiesa Valdese

Opere pittoriche dedicate al comune di Palermo:

Galleria di opere tratte dalle pagine ufficiali web, Instagram e/o Facebook degli artisti.

Prenota il tuo prossimo viaggio alla scoperta della Sicilia:

Booking.com

Multimedia dedicati al comune di Palermo:

Info & curiosità su Palermo:

L’Accademia di Belle Arti di Palermo venne istituita nel 1780 e in origine nacque come Scuola di disegno, assumendo l’attuale conformazione degli istituti nel 1923. In quell’anno nasce il liceo artistico Eustachio Catalano, fondato da Ernesto Basile[96]. Dal 2013 si svolge la Biennale Internazionale d’Arte di Palermo[97].

Palermo ha dato i natali a Giacomo Serpotta, principale esponente della famiglia di scultori, famoso per aver rinnovato significativamente la tecnica dello stucco. Altra nota dinastia di artisti, considerati tra i principali maestri nella scultura del Rinascimento siciliano fu quella dei Gagini, il cui principale esponente fu Antonello.

Fra i principali eventi religiosi e di tradizioni popolari di Palermo si segnalano:

La festa di santa Rosalia o U fistinu è la festa dedicata alla santa patrona dal 1624 in poi. Ogni anno rappresenta un evento a cui prendono parte migliaia di persone e si svolge con la processione dei carri trionfali della santa per il Cassaro, con il finale della festa colorato dai giochi pirotecnici sul lungomare del Foro Italico

L’Opera dei Pupi, patrimonio dell’UNESCO, appartiene alla tradizione marionettistica del teatro epico-popolare della Sicilia da almeno il 1700 e prende spunto dalle narrazioni cavalleresche tratte da romanzi e poemi del Ciclo carolingio. A Palermo si può ammirare la più ricca collezione di Pupi divisa tra il Museo etnografico siciliano Giuseppe Pitré e al Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino ed ogni anno, oltre alla quotidiana attività dei pupari, viene organizzato il Festival di Morgana.

Sitografia: WikipediaYoutube www.comune.palermo.it

Sei un artista Siciliano? Sei un artista che ama disegnare la Sicilia? Puoi iscriverti gratuitamente a“Sicily in painting
Vuoi pubblicare opere pittoriche dedicate alla tua Città? Invia le tue opere a “Sicily in painting
Puoi farlo compilando il modulo contatti in tutte le sue parti, inviando i tuoi dati, una breve biografia ed almeno 1 foto di tue opere. l’Amministratore del sito si riserva il diritto di pubblicare soltanto i lavori ritenuti idonei alla piattaforma così come anche di NON pubblicare alcuna opera se non in linea con il progetto di “Sicily in painting”. Per maggiori informazioni contattaci per a.mail a info@sicilyinpainting.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *