L’Artista del giorno: Max Crivello

🎨 L’Artista siciliano …… del giorno 27 febbraio

Max Crivello, pittore siciliano.

Palermo, 27 febbraio 1958
Max Crivello
1989 Trittico sul territorio
pannello acrilico su tela cm. 200 x 200
Collezione privata

Trittico sul territorio – 1989

Olio su tela

Breve biografia dell’artista:

Max Crivello, all’anagrafe Massimo Maria Crivello (Palermo, 27 febbraio 1958), è un illustratore, pittore, fumettista e sceneggiatore italiano.

Max Crivello, dopo avere ultimato regolari studi artistici ha viaggiato e lavorato in Italia e all’estero. La sua attività artistica ha spaziato dalla pittura alla grafica e al fumetto: fin dal 1975 ha iniziato a esporre ed ha collaborato con diversi editori per la stampa di cartelle grafiche, di libri illustrati e di fumetti. Dal 1986 collabora come fumettista indipendente e illustratore professionista per il Giornale di Sicilia e dal 1987 ha eseguito diversi monumenti pubblici.

Docente di ruolo presso un Istituto d’Arte statale del territorio siciliano, prima di passare di ruolo, nel 1997 fonda l’Ente culturale senza scopo di lucro “Scuola siciliana del fumetto”. La SSF sospende le sue attività nel 2001.

Crivello è responsabile nel 1999 del settore inserti speciali del quotidiano Oggi Sicilia con il supplemento settimanale Oggi Sicilia Comics.

Dopo un lungo isolamento dovuto alla perdita della moglie, Crivello ritorna alla pittura con dei cicli di opere dedicati ai personaggi dell’immaginario, del mondo delle favole e della narrativa, con il ciclo di Pinocchio, Alice nel paese delle meraviglie, Conan, La Sacra Bibbia, I racconti di Giulio Verne.

Nello svolgimento dei compiti istituzionali, durante la sua carriera di docente ha organizzato mostre e manifestazioni con il patrocinio gratuito del Comune di Palermo e della Regione Siciliana, tra le quali la Mostra Internazionale su Pinocchio e Mafia, Architettura di un dolore dedicata alla memoria dei due giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. In seguito pubblica la miniserie a fumetti Gli Eccellenti dedicata alle vittime della mafia, i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e al Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, ideata e disegnata insieme ai suoi allievi con il patrocinio dalla Provincia Regionale di Palermo del 2000.

Agli inizi del 2003 continua Il progetto/percorso storico Mafia Architettura di un dolore, che si amplia con una ricerca sulle vecchie e nuove motivazioni delle mafie a Palermo. Da questo studio scaturisce un dossier e una sceneggiatura per la televisione che sarebbe stata pubblicata.

Nel marzo del 2003 a Palermo è vittima di un agguato da parte di ignoti che gli provocano un trauma cranico e la frattura delle dita della mano sinistra, con l’intenzione a fargli interrompere le sue attività artistiche volte all’antimafia. L’agguato viene denunciato alla polizia, ma le indagini non portano ad alcun risultato. Questo episodio gli provoca una perdita della memoria a seguito di trauma cranico. Dopo lunghe cure riprende in maniera frammentaria parte dei suoi ricordi, ma molto del passato viene cancellato.

La partecipazione scolastica istituzionale a premi di rilievo internazionale, che procurano riconoscimenti agli allievi, come nel 2004, il premio Festival Internazionale del Cinema e del Fumetto di Dervio Fumetto e Stories con la storia di quattro tavole Crash Day, interpretazione dell’11 settembre a New York. A seguire, il progetto delle ricostruzioni degli omicidi di mafia dal Fumetto, Mafia: Architettura di un dolore, passano alla realizzazione di format cinematografico, con il piano sequenza, realizzato a Palermo durante le celebrazioni della morte di Joe petrosino a Piazza Marina.

Tra i progetti di Crivello, quello sul fumetto in Sicilia, nel 1999, che prevedeva tre corsi di formazione professionali denominati – Creiamo insieme, Arti Sequenziali – Svolto alla Scuola Statale Lombardo Radice di Palermo. Inoltre quello su Cesare Zavattini, Zavattini: un artista tra Cinema e Fumetto, una fase narrativa ed editoriale con la continuazione di Saturno contro la Terra di Zavattini, Pedrocchi e Scolari.

Di Crivello si ricorda anche il progetto sul mobbing: The Mob; esso prevedeva uno studio sul fenomeno e di una mostra delle illustrazioni e la pubblicazione di un mini libro con la storia del Mobbing a Palermo nel febbraio 2007. Il progetto The Mob sfocia nel 2008 in una sceneggiatura scritta da Crivello per la realizzazione di un film mai prodotto, Le spine del rovo ed un secondo capitolo Il nemico invisibile; la storia è autobiografica, e parla del fenomeno delle mafie dal colletto bianco.

Per gravi motivi di salute, ha cessato la sua attività professionale e artistica

Info & curiosità

Inoltre per i risultati dei suoi progetti ha ottenuto diversi riconoscimenti: Premio con targa e medaglia, Arte e Cultura, della Provincia Regionale di Palermo, nel 2004 per l’insegnamento istituzionale, che ha permesso agli allievi di vincere il premio sul fumetto di DERVIO; Premio al merito artistico attribuito da Ente Internazionale Joe Petrosino per la realizzazione del piano sequenza cinematografica del omicidio del tenente Petrosino. Ha ricevuto diversi riconoscimenti e onorificenze per la sua opera nella promozione della legalità e della solidarietà tra i Popoli, a sostegno delle classi meno abbienti e per i progetti dedicati al lavoro giovanile in una Sicilia antimafia e legalitaria.

Ciclo sacro il Vangelo di Giovanni
Olio su tela

Multimedia sull’artista:

Sitografia: WikipediaYuotube

Sei un artista Siciliano? Vuoi iscriverti gratuitamente a “Sicily in painting
Vuoi pubblicare un opera dedicata alla Sicilia ed alle sue tradizioni sul sito “Sicily in painting
Puoi farlo compilando il modulo contatti in tutte le sue parti e inviaci i tuoi dati, una breve biografia ed almeno 3 foto di tue opere diverse. l’Amministratore del sito si riserva il diritto di pubblicare soltanto i lavori ritenuti idonei alla piattaforma così come anche di NON pubblicare alcuna opera se non in linea con il progetto di “Sicily in painting”. Per maggiori informazioni contattaci per a.mail a  info@sicilyinpainting.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *